ARCHIVIO PIZZI CANNELLA

 
   
 
L'ARTISTA
MOSTRE SELEZIONATE
NEWS
ARCHIVIO
ARCHIVIAZIONE OPERE
BOOKSHOP
COPYRIGHT E DIRITTO DI SEGUITO
CONTATTI
DOCUMENTAZIONE


BIOGRAFIA
MOSTRE
BIBLIOGRAFIA
 
   
 

     
  PIZZI CANNELLA - CERAMICHE
MUSEO INTERNAZIONELA DELLE CERAMICHE - FAENZA (RA)
20 gennaio - 17 marzo 2013
a cura di Claudia Casali


Allestimento della mostra Pizzicannella Ceramiche al MIC di Faenza Allestimento della mostra Pizzicannella Ceramiche al MIC di Faenza Allestimento della mostra Pizzicannella Ceramiche al MIC di Faenza

Oltre 70 pezzi, tra ceramica, dipinti e grandi disegni di Pizzi Cannella occuperanno gli spazi del MIC di Faenza, con una sezione dislocata presso i locali della Banca di Romagna (Corso Garibaldi 1) dal 20 gennaio fino al 17 marzo 2013. Il nome di Piero Pizzi Cannella (Roma 1955) è legato ad un ambito strettamente pittorico dagli anni Ottanta, con il gruppo di giovani del Pastificio Cerere (con Nunzio, Ceccobelli, Dessì, Gallo, Tirelli). La ripresa della pittura, teorizzata da Bonito Oliva con la Transavanguardia, accentua il loro interesse per una progettualità legata alla materia, inizialmente con connotati astratti- informale.

Pizzi Cannella, tra studi accademici e filosofici, si colloca in una poetica che pone grande attenzione ai temi dell’umano, del viaggio antropologico, del sogno, supportati da una ideale vibrante cromia di toni caldi accostati a profondi neri.

Questi elementi si ritrovano nella produzione ceramica, ideata nel 2008, a seguito della mostra “Chinatown” e realizzata dal 2009 grazie al supporto tecnico della Bottega Gatti di Faenza, ed esposta per la prima volta al Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza. “Grandi vasi dalle ampie forme diventano supporto per il gesto pittorico che si misura con le difficoltà della forma tridimensionale e diventano stimolo per varcare preconcetti e sperimentare nuove modalità di approccio alla materia”, afferma la curatrice Claudia Casali, direttrice del MIC. Le “grandi carte” (cm 130x100) esposte al MIC non sono disegni preparatori alla realizzazione dei vasi ma sono un completamento dell’intervento ceramico, in un dialogo serrato tra segno e gesto pittorico.
Les Amantes Le Parole 2009 - 2010 Studi scacchistici Per una camera d'artista o I fiori secchi 2009 2010 Per una camera d'artista 2009 - 2010 Per una camera d'artista 2009 - 2010
Alla Banca di Romagna verrà esposta la grande tela Senza titolo (cm 250x340), a documentare la vocazione pittorica dell’Artista. La mostra è realizzata in collaborazione con la Galleria Otto di Bologna (che inaugurerà uno spazio dedicato all’Artista in occasione di Artefiera), grazie al supporto della Banca di Romagna di Faenza secondo una collaborazione che coinvolge tre diverse sedi in dialogo fra loro. Catalogo Gli Ori, Prato.

Durante la lavorazione nello studio dell'artista (Prima della cottura) Durante la lavorazione nello studio dell'artista (Prima della cottura) - Foto di Davide Controni Durante la lavorazione nello studio dell'artista Durante la lavorazione nello studio dell'artista (Prima della cottura) Durante la lavorazione nello studio dell'artista (Prima della cottura) Durante la lavorazione nello studio dell'artista (Prima della cottura)

CREDITS:
Le foto sono di Dario Lasagni, Davide Gatti, Davide Controni e Alessandro Marsina
 

ELENCO MOSTRE

 
   
  L'ARTISTA | ARCHIVIO | ARCHIVIAZIONE OPERE | NEWS | BOOKSHOP | COPYRIGHT | CONTATTI |DOCUMENTAZIONE